Simple Minds | Mandela Day

Negli anni 80, i Simple Minds hanno scritto un brano per la liberazione di Nelson Mandela

 

Gli impegni politici del gruppo scozzese dei Simple Minds sono tutti racchiusi nell’album del 1989 Street Fighting Years. L’album include pezzi che hanno ottenuto un enorme successo negli anni 80 tra cui, Belfast Child, Mandela Day e Biko.

Un sound potente ed epico, viene considerato il lavoro più riuscito dal gruppo guidato da Jim Kerr, la canzone iniziale e title track è espressamente dedicata a Victor Jara, noto musicista cileno ucciso dal regime di Pinochet. Il disco si avvale di preziosi collaboratori tra cui Lou Reed e Stewart Copeland ed è l’ultimo disco dove compare Michael McNail uno dei fondatori del gruppo scozzese.

Il brano Mandela Day fu scritto per il Nelson Mandela 70th Birthday Tribute, concerto che si è tenuto a Wembley 11 giugno del 1988. Era nota da qualche tempo la notizia che, Nelson Mandela leader del movimento anti-Apartheid in Sud Africa, stava per essere liberato dopo 25 anni di reclusione nelle carceri del paese sudafricano, la liberazioni effettiva, avvenne solo 11 febbraio del 1990.

In un articolo apparso sulla La Stampa il 27 luglio del 2010, Jim Kerr ha dichiarato: “In realtà Street fighting years è il nostro solo album davvero politico, su sedici o diciassette pubblicazioni. La geografia è cambiata, qualcosa di nuovo è successo in Sudafrica e a Belfast, ma purtroppo violenza e razzismo sono ancora problemi attuali, così Mandela Day continua ad aver senso anche se Mandela è libero. Per questo la suoniamo ancora, non abbiamo bisogno di scrivere altro”.

mandela-dayLe parole di Jim Kerr sono ancora attuali anche nel 2016, qualcosa è cambiato, ma ogni volta che una notizia con sfondo razzista appare sui mezzi d’informazione, sembra di tornare al punto di partenza.

Negli anni 80 sono state numerose le manifestazioni degli artisti contro il razzismo, contro l’Apartheid, ricordiamo il brano Sun City degli Artists United Against Apartheid, progetto voluto da Little Steven Van Zandt, dove gli artisti dichiaravano la loro indisponibilità di esibirsi nel resort Sun City e in tutto il Sud Africa.

Ora guardiamo assieme le immagini del fantastico brano dedicato a Nelson Mandela da parte dei Simple Minds, dedichiamo questi pochi minuti a pensare alle persone che si sono battute e hanno dedicato la loro vita per vedere riconosciuti i loro diritti.

Traduzione:

sono 25 anni che hanno portato via quell’uomo
ora la libertà si avvicina ogni giorno di più
asciuga via le lacrime dai tuoi occhi rattristati
hanno detto che Mandela è libero e allora esci fuori
Oh oh oh oh il giorno di Mandela
Oh oh oh oh Mandela è libero
dal quel giorno sono passati 25 anni
chiuso dietro a quattro muri notte e giorno
ancora I bambini conoscono la storia di quell’uomo
e io so cosa sta succedendo aldlila della tua terra

Na na na na il giorno di Mandela
Oh oh oh oh Mandela è libero
se le lacrime stanno scorrendo allora asciugale dal tuo viso
riesco a sentire questo battito nel profondo
sono passati 25 anni da quando hanno portato via quell’uomo
e ora il mondo scende in strada dicendo che Nelson Mandela è libero
Oh oh oh oh Mandela è libero
I soli che sorgono indicano a Mandela la via
sono passati 25 anni da quel giorno
da quello fuori diciamo a quelli dentro
Oh oh oh oh Mandela è libero
Oh oh oh oh Mandela è libero
Na na na na il giorno di Mandela
Na na na na mandela è libero
25 anni fa
cosa succede
e sappiamo cosa sta succedendo
perché sappiamo cosa succede