Musica anni 80 | la nostra playlist su Spotify e Deezer

La più bella musica anni 80, la puoi ascoltare ancora, scopri come fare.

 

Ti piace ascoltare la musica anni 80? Non hai più i tuoi vecchi dischi in vinile degli anni 80? Vorresti ascoltare una canzone ma la radio non la trasmette più? Noi abbiamo la risposta a tutte queste domande, seguici e ti daremo tutte le informazioni necessarie.

Sono un fan dei dischi in vinile, ho una discreta collezione e quotidianamente il mio giradischi suona qualche bel vecchio Long Playing. Ma ci capita spesso in auto o in giro a piedi di voler ascoltare la bella musica anni 80, ma purtroppo le radio non la trasmettono più, le cassette di una volta sono consumate e poi non saprei dove inserirle per ascoltarle, le auto di oggi non hanno nemmeno il lettore per il CD, figuriamoci per le cassette.

Come fare allora? La moderna tecnologia ci viene in aiuto. Tutti abbiamo uno smartphone sempre con noi, ed è qui che è possibile ascoltare le nostre canzoni, quelle che più amiamo, quelle che ci fanno ricordare i bei tempi andati.

Bene, cosa devo fare per sentire la musica anni 80 sul mio smartphone? Ti assicuro che non è difficile, ci sono delle App che permettono l’ascolto in streaming di musica, tutta la musica, anche quella dei mitici anni 80. Stiamo parlando di Spotify e di Deezer, ne avrai sicuramente sentito parlare, ma magari non le hai mai installate per chissà quale motivo, se segui le mie indicazioni riuscirai ad utilizzarle senza problemi.

Per l’installazione delle App basta semplicemente collegarsi con lo store di riferimento a seconda del vostro sistema operativo (Apple Store, o Play Store). Le due App sono gratuite e ti permettono di ascoltare un vasto numero di brani musicali, pensate che il database è di circa 30 milioni di brani, non male direi, praticamente è presente tutta la discografia mondiale di tutti i tempi e di tutti i generei musicali.

Siamo sicuri che non si spende nulla? (questa è la domanda che di solito mi sento fare quando parlo di musica in streaming). Le due App sono gratuite ed è possibile ascoltare la musica senza abbonamento ai servizi premium di Spotify e Deezer.

Senza abbonamento ci sono delle limitazioni, come ad esempio l’inserimento di spot pubblicitari ogni 3 o 4 brani musicali, oppure l’ascolto di una playlist o di un album solo in modalità “shuffle”. Se volete togliere le limitazioni, potete sempre acquistare il pacchetto premium a 10 euro mensili, ma il nostro consiglio è di provare la modalità standard gratuita e poi decidere.

Altra informazione da non trascurare è il consumo di Giga dal vostro piano telefonico. Secondo i calcoli per un ascolto con qualità di 128k/s (è la qualità standard per lo streaming), il consumo è di circa 1 MB al minuto, che tradotto significa 60 MB all’ora. Se pensiamo di ascoltare la musica per 1 ora al giorno tutti i giorni, in un mese il consumo è pari a 1,8 Giga.

Può essere tanto? Forse, ma ormai tutte le compagnie forniscono almeno 2 o 3 Giga al mese ad un prezzo di circa 10 euro ogni 4 settimane, inoltre se vi trovate in prossimità di una connessione W-FI, potete utilizzarla per l’ascolto, risparmiando così i Giga a vostra disposizione.

Puoi anche installare sia Deezer che Spotify sul tuo Computer, infatti entrambi i servizi di streaming, forniscono l’installazione del programma anche per PC, in questo modo quando ti trovi a casa puoi ascoltare la tua musica preferita direttamente dal tuo Computer.

Ti segnalo una cosa importante per poter usufruire dell’ascolto dei brani in streaming, occorre registrarsi con mail e password, in modo che il sistema possa riconoscerti e darti dei consigli sull’ascolto dei brani.

Bene, fino a qui mi è chiaro, ma cosa devo fare per ascoltare la musica anni 80, ci sono milioni di brani e cercare quelli che m’interessano perderei un sacco di tempo? Per questa domanda, la soluzione te la fornisco io, infatti ho creato una playlist, sia su Deezer che su Spotify, di musica anni 80 che andremo ad aggiornare per renderla più completa possibile.

Di seguito trovi i link delle due playlist che portano direttamente alle due App, non devi far altro che cliccarli e sarai reindirizzato all’interno dell’applicazione pronto per l’ascolto o la consultazione dei brani inseriti nella playlist di Rewind Ottanta.

Questo è tutto, mi sembra tutto molto semplice e intuitivo, non ti resta che provare, io aspetto i tuoi suggerimenti sui brani da inserire nella playlist musicale. Buon ascolto.

Playlist anni ’80:

Spotify    Deezer